Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / On Demand / Videoteca Del Benessere / Il Metodo Di Bella ai tempi del Coronavirus - On Demand

Il Metodo Di Bella ai tempi del Coronavirus - ON DEMAND

Giuseppe Di Bella

Il Metodo Di Bella ai tempi del Coronavirus - ON DEMAND

con Giuseppe Di Bella, Giulio Tarro, Stefano Montanari, Anronietta Gatti, Carlo Ventura e altri. Seminario formativo + interviste esclusive.

Giuseppe Di Bella

600 min.

Download - DOWNLOAD - MP4

MACROVIDEO

Videoteca del Benessere

Gennaio 2022

Codice VOD-D-0000094

Durata 600 min.

Formato Download - DOWNLOAD - MP4

Casa editrice MACROVIDEO

Collana Videoteca del Benessere

Prima edizione Gennaio 2022

Prezzo € 89,00
Aggiungi al carrello Regala questo prodotto

Questo seminario è un segnale rivolto a tutti quelli che si ostinano a delegittimare la Terapia Di Bella contrastandola e censurandola.  

Il dott. Giuseppe Di Bella, che continua da molti anni il lavoro del padre coadiuvato da numerosi esperti, in collaborazione con il CNR di Bologna, la Cattedra di Oncologia Sperimentale dell’Università di Ferrara e la Cattedra di Biologia Molecolare dell’Università di Bologna, illustra il sinergismo fattoriale della Multiterapia Di Bella e ne documenta le evidenze scientifiche, i riscontri clinici e i risultati concreti ottenuti, supportati da una documentata letteratura scientifica e dagli interventi di autorevoli medici e scienziati in ambito oncologico e terapeutico

Vengono inoltre presentate statistiche di varie patologie oncologiche che con il Metodo Di Bella hanno ottenuto miglioramenti di performance status, mediane di sopravvivenza, risposte obiettive e percentuali di guarigione, rispetto ai dati riportati dal National Cancer Institute nelle stesse patologie e stadi. L’esponenziale incremento della diffusione del cancro rappresenta infatti la più evidente conferma di fallimento delle attuali misure di prevenzione. Così come le decine di milioni di morti ogni anno per tumore certificano gli attuali gravi limiti della terapia medica del cancro

Nel convegno scientifico e nell’ intervista esclusiva al dott. Di Bella si approfondiscono anche i rapporti tra le neoplasie e la Covid-19, i retroscena della pandemia, le origini del Sars-CoV-2, si analizza l’efficacia dei metodi emergenziali adottati dai governi e le cure negate.

L’intervista al prof. Giulio Tarro approfondisce i retroscena sulla Covid-19, i dubbi sull’efficacia dei vaccini anti-Covid e il fallimento delle misure di contrasto alla pandemia adottate dal governo.

Tra i numerosi relatori, il prof. Carlo Ventura, Professore ordinario presso Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale, che presenta uno studio sulle cellule staminali riprogrammate per ricostruire i tessuti senza bisogno di interventi chimici o trapianti cellulari.  Alla base, l’idea che il corpo umano sia una macchina perfetta in grado di rigenerarsi con le giuste informazioni sfruttando le vibrazioni musicali e le nuove tecnologie: campi elettrici, elettromagnetici, luci e suoni. 

Con i dottori Stefano Montanari e Antonietta Gatti del laboratorio Nanodiagnostics srl, scopriremo invece cosa sono le nanoparticelle e se il cancro possa essere considerato una patologia multifattoriale. Con i dottori Veronesi e Todisco approfondiremo l’importanza della melatonina e del suo impiego anche nella cura del covid.

Ventura

Con questo video scoprirai:

    • Rapporti tra malattia da Covid-19 e neoplasie

    • I progressi della ricerca nel campo delle cellule staminali 

    • Sinergismo fattoriale antiproliferativo, differenziante, immunomodulante del MDB

    • Cosa sono le nanopatologie

    • Nanopatologie: il cancro è sempre una patologia multifattoriale?

    • Nanomeccanica cellulare e prospettive di Medicina Rigenerativa

    • La melatonina nelle piastrinopenie

    • Dal consenso informato al diritto del paziente ad autodeterminarsi alla cura

    • Melatonina e Covid-19

    • Sopravvivenza, risposta obiettiva, qualità di vita del MDB, confronto con i dati della letteratura

    • Retroscena sulla Covid-19

    • Il Sars-CoV-2 è di origine artificiale?

    • L’importanza della vitamina C e D e della lattoferrina nella prevenzione della Covid-19

    • Il virus della paura: terrorismo mediatico, misure liberticide e censura del dissenso

    • Il plasma iperimmune

    • Paura e stress: le conseguenze psicofisiche

    • Mascherine: sì o no?

    • L’idrossiclorochina e lo scandalo Surgisphere

    • Virus e ambiente acido: come difendersi

Di Bella

Cosa riceverai acquistandolo?

Seminario formativo arricchito da interviste esclusive della durata complessiva di 10 ore. Il videocorso on demand è disponibile sia in versione streaming che download

  • Convegno scientifico organizzato dal dottor Giuseppe Di Bella a Bologna con ospiti il prof. Carlo Ventura, la dottoressa Antonietta Gatti, il dott. Stefano Montanari, 
  • Intervista esclusiva al dottor Di Bella sulla Covid-19
  • Intervista esclusiva al prof Giulio Tarro sulla Covid-19
  • Intervista esclusiva al prof Carlo Ventura sui progressi della ricerca nelle cellule staminali

Di Tarro

 

A CHI E' RIVOLTO?

In particolare, ai medici di qualsiasi specialità, ai laureati in ambiti di scienze biologiche, farmacia, chimica e fisica, ai pazienti oncologici e ai familiari degli stessi e a tutti coloro che vogliano approfondire uno dei mali più insidiosi del nostro tempo, le terapie oncologiche e il Metodo Di Bella ai tempi del Coronavirus.

Montanari

 

Chi è l'autore?

Giuseppe Di Bella

Giuseppe di Bella, dopo la laurea in medicina presso l’Università di Modena nel 1965 e ottiene il diploma di specializzazione in ORL (otorinolaringoiatra) nel luglio 1968 presso l’Università di Bologna. Dal marzo 1967 è iscritto all’Albo dei Medici Chirurghi. È stato primario di chirurgia maxillofaciale e primario ORL nel 1975. Dal 1975 al 1984 è responsabile del servizio ORL presso l’ospedale di Budrio-Bologna. Dal 1984 svolte attività libero professionista. Dal 1968 a oggi ha svolto circa 15.000 interventi in anestesia generale nell’ambito della specialità ORL.

È stato correlatore, col Professor Luigi Di Bella, della monografia “Cancro, siamo sulla strada giusta?”. Ha partecipato a moltissimi congressi nazionali e internazionali ed ha all’attivo tantissime pubblicazioni. Dal 1980 è socio ordinario della Società Italiana di ORL e Chirurgia Cervico-Facciale.

È il Presidente della “Fondazione G. Di Bella - ONLUS” per lo studio e il trattamento delle patologie neoplastiche e degenerative.

Formazione professionale

    • Laurea in medicina presso l'Università di Modena il 23.7.1965 con 110 e lode.

    • Abilitazione presso la stessa università nel marzo 1966.

    • Assistente volontario presso la clinica ORL dell'Università di Modena dal novembre 1965 al gennaio del 1970. Nel febbraio 1968 titolare di borsa di studio di addestramento didattico e scientifico presso la stessa clinica.

    • Diploma di specializzazione in ORL nel luglio 1968 presso l'Università di Bologna con 70/70.

    • Dal marzo 1967 iscritto all'Albo dei Medici Chirurghi.

    • Dal febbraio 1970 assistente incaricato presso la divisione ORL dell'ospedale Maggiore di Bologna.

    • Idoneità nazionale ad aiuto ORL nel 1971.

    • Nel dicembre 1972 diploma di specializzazione in stomatologia presso l'Università di Modena.

    • Idoneità nazionale in chirurgia maxillofacciale nel 1972.

    • Nel 1975 assistente di ruolo preso la divisione ORL dell'ospedale Maggiore di Bologna.

    • Primario di chirurgia maxillofaciale e Primario ORL nel 1975.

    • Dal 1975 al 1984 responsabile del servizio ORL presso l'ospedale di Budrio-Bologna.

    • Dal 1984 attività libero professionale.

    • Dal 1968 a oggi circa 15.000 interventi in anestesia generale nell'ambito della specialità ORL.

Attività scientifica

    • Correlatore alla relazione ufficiale del 24º Congresso Nazionale ORL nel 1970, al 10º Congresso Mondiale di ORL a Venezia, al 6º Congresso Internazionale di Radiologia in ORL e al 20º Conventus della Società Latina di ORL.

    • Correlatore, col Professor Luigi Di Bella, della monografia "Cancro, siamo sulla strada giusta?".

    • Trentadue relazioni a congressi nazionali e internazionali e pubblicazioni.

    • Docente al corso internazionale di rinologia del 1978.

    • Dal 1972 socio della European Rhynologic Society, della Società Medico Chirurgica di Bologna.

    • Dal 1980 socio ordinario della Società Italiana di ORL e Chirurgia Cervico-Facciale.

    • Presidente della “Fondazione G. Di Bella - ONLUS” per lo studio e il trattamento delle patologie neoplastiche e degenerative

    • Member of Editorial Board of “Neuroendocrinology Letters” 

    • Member of Editorial Board of  “Activitas Nervosa Superiore Rediviva” 

    • Member of Editorial Board of “The International Journal of Prenatal and Perinatal Psychology and Medicine” 

    • Dal 12/11/2017 Membro dellla "New Zealand Association of Breast Cancer Research (NZABC®) Incorporated”


 

 

BIOGRAFIE DEI PRINCIPALI RELATORI e INTERVISTATI

Dottor GIUSEPPE DI BELLA, dopo la laurea in medicina presso l’Università di Modena nel 1965 e ottiene il diploma di specializzazione in ORL (otorinolaringoiatra) nel luglio 1968 presso l’Università di Bologna. Dal marzo 1967 è iscritto all’Albo dei Medici Chirurghi. È stato primario di chirurgia maxillofaciale e primario ORL nel 1975. Dal 1975 al 1984 è responsabile del servizio ORL presso l’ospedale di Budrio-Bologna. Dal 1984 svolte attività libero professionista. Dal 1968 a oggi ha svolto circa 15.000 interventi in anestesia generale nell’ambito della specialità ORL. È stato correlatore col Professor Luigi Di Bella della monografia “Cancro, siamo sulla strada giusta?”. Ha partecipato a moltissimi congressi nazionali e internazionali ed ha all’attivo tantissime pubblicazioni. Dal 1980 è socio ordinario della Società Italiana di ORL e Chirurgia Cervico-Facciale. È il Presidente della “Fondazione G. Di Bella - ONLUS” per lo studio e il trattamento delle patologie neoplastiche e degenerative.

Autore del libro bestseller La scelta antitumore pubblicato da Macro Edizioni. http://www.metododibella.org/it/


 

 

Professor CARLO VENTURA, Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale. Il Prof. Carlo Ventura è nato a Trani (Bari) il 29-05-1958. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Universitа di Bologna, ha conseguito sia il titolo di Specialista in Cardiologia che di Dottore di Ricerca in Biochimica presso la medesima Universitа. Ha trascorso ripetuti periodi di ricerca negli Stati Uniti presso il Laboratory of Cardiovascular Science (L.C.S.) del National Institute on Aging (N.I.A.) - National Institutes of Health (N.I.H.) di Baltimora. Attualmente и Professore Ordinario di Biologia Molecolare presso la Facoltа di Medicina e Chirurgia dell'Universitа di Bologna. E' direttore del Laboratorio Nazionale di Biologia Molecolare e Bioingegneria delle Cellule Staminali dell'Istituto Nazionale di Biostrutture e Biosistemi (INBB) (www.inbb.it), recentemente istituito presso gli "Acceleratori di Innovazione" del CNR di Bologna. Dirige la “Divisione di Bologna” dell'INBB, comprendente le Unitа di Ricerca di Bologna, Firenze e Siena dell'INBB. Nel 2010, nel contesto dell'INBB, ha fondato VID art|science (http://vidartscience.org), movimento internazionale che sviluppa un percorso transdisciplinare di Artisti e Scienziati nella convinzione che ogni manifestazione artistica possa parlare alle dinamiche piщ profonde della nostra biologia. E' membro della American Society of Biochemistry and Molecular Biology (ASBMB) e della Cell Transplant Society. E' autore di oltre centocinquanta pubblicazioni in estenso sulle piщ importanti riviste internazionali di biologia cellulare e molecolare.

https://www.unibo.it/sitoweb/carlo.ventura/cv


 

 

Dottor STEFANO MONTANARI, laureato in Farmacia a Modena, inizia a interessarsi di tecniche applicate alla Medicina e alla Cardiochirurgia dal 1972, completando la propria educazione con soggiorni presso università e centri ospedalieri. La curiosità lo porta a spaziare in varie branche dell’arte medica, ma costante è il rifiuto di considerare la Medicina una scienza e, soprattutto, i medici degli scienziati.

Al 1979 risale la sua collaborazione con Antonietta Gatti, fisico e bioingegnere oltre che sua moglie, e fondatrice della disciplina delle Nanopatologie, ovvero le malattie da micro e nanopolveri inorganiche. La scoperta di come le particelle prodotte principalmente da combustioni (traffico automobilistico, molti tipi di fabbriche, esplosioni, inceneritori, ecc.) siano capaci di penetrare nell’organismo umano fino al nucleo delle cellule provocando una lunga serie di malattie e malformazioni fetali costituisce una svolta nella conoscenza della Biologia e della Medicina.

Dopo essere stata contrastata dall’Università, Antonietta Gatti (con Stefano Montanari al suo fianco) ottiene dalla Comunità Europea, nel 2002, la direzione di un progetto di studio chiamato Nanopathology cui ha partecipato, tra le altre, anche l’Università di Cambridge, e dal 2006 la direzione di un altro progetto sull’interazione tra nanopolveri e cellule cui afferiscono 10 centri di ricerca europei.

Ora Stefano Montanari è direttore scientifico del laboratorio di ricerca Nanodiagnostics in cui si studiano proprio gli effetti delle polveri su ambiente e salute, con particolare enfasi sulle malformazioni fetali e sulle malattie dei reduci dalle guerre nella ex-Jugoslavia, in Iraq e in Afghanistan.

www.nanodiagnostics.it


 

 

Dottoressa ANTONIETTA GATTI, professoressa all’Università di Modena, una carriera fatta di ricerca e di docenza universitaria in Italia e all’estero, compreso il ruolo di Visiting Professor all’Institute for Advanced Sciences Convergence (Dipartimento di Stato americano).

La professoressa Gatti è membro del Comitato Scientifico Nazionale del Ministero della Difesa (CPCM), Consulente della Commissione governativa sull’uranio impoverito e le malattie correlate e coordinatrice di progetti di ricerca europei e italiani.

www.nanodiagnostics.it


 

 

Dottoressa CARLA FERRERI, è nata a Napoli nel 1957. Si è laureata in Farmacia all'Università di Napoli nel 1979 e si è specializzata in Farmacia Ospedaliera nel 1981, ma la passione per la sintesi organica e la chimica farmaceutica l'ha portata prima nel 1983 all'Università di San Diego, California, collaborando con il gruppo del Prof. E. Wenkert, e poi dal 1984 nella ricerca universitaria presso il Dipartimento di Chimica Organica e Biologica dell'Università di Napoli, dove ha ricoperto il ruolo di ricercatore confermato per 17 anni. Dal 1990 ha iniziato a collaborare con il dott. Chatgilialoglu nel campo della chimica radicalica, e dal 2001 si è trasferita a Bologna presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche, dove ricopre attualmente il ruolo di Primo Ricercatore presso l'Istituto della Sintesi Organica e la Fotoreattività (ISOF- CNR).

I suoi attuali interessi di ricerca riguardano il campo dei radicali liberi, sia con studi di base sulle trasformazioni chimiche in condizioni biomimetiche (condizioni acquose, modelli liposomiali), sia con studi applicati alle conseguenze dei diversi tipi di stress sulle principali biomolecole (DNA, proteine, lipidi) ed all'individuazione di biomarcatori correlati allo stress radicalico. E' autrice di oltre 130 pubblicazioni scientifiche, 3 brevetti di cui 1 internazionale e 1 libro.

Nel campo della lipidomica Carla Ferreri si è interessata ai cambiamenti per via radicalica che avvengono a carico degli acidi grassi insaturi presenti nei fosfolipidi di membrana, utilizzando modelli liposomiali e creando librerie molecolari di riconoscimento per acidi grassi mono- e poli-insaturi con geometria trans. Da tale ricerca è scaturito il progetto di innovazione "IL PROFILO LIPIDOMICO DI MEMBRANE CELLULARI: UN APPROCCIO MOLECOLARE APPLICATO ALLA SALUTE UMANA" con larga applicabilità alla medicina ed alla qualità della vita. Per questo progetto Carla Ferreri ha ottenuto nel 2010 il premio ITWIIN come Migliore Innovatrice Italiana e una menzione di merito al Premio Internazionale EUWIIN tenuto ad Helsinki nel 2011. Carla Ferreri è socio fondatore e guida la R&D dell'azienda Lipinutragen, spin-off della ricerca ufficialmente autorizzato dal CNR. Con l'azienda diffonde l'approccio della NUTRILIPIDOMICA, ovvero la strategia per il riequilibrio della membrana eritrocitaria attraverso una combinazione di analisi molecolare e indicazione nutraceutica/nutrizionale personalizzata al bisogno del'individuo, indirizzata a compensare sbilanciamenti dovuti a condizioni di salute, stress o nutrizione scorretta. La nutrilipidomica è già presente sul mercato italiano con gli strumenti di analisi FAT PROFILE e FAT PHARMACY (marchi Europei) e con linee di nutraceutica per la personalizzazione. (vedi: www.lipinutragen.it e www.nutrilipidomica.it per ulteriori informazioni).

http://www.cnr.it/people/carla.ferreri


 

 

Professor GIULIO TARRO, allievo di Sabin, virologo di fama mondiale, già Primario dell'Ospedale Cotugno per le malattie infettive. Ha dedicato la vita alla Ricerca sia in Italia che all'estero. Nel ’79 ha isolato il virus respiratorio sinciziale nei bambini affetti durante l’epidemia del “male oscuro” di Napoli. Attualmente è impegnato nel separare antigeni tumorali e identificare il loro valore nella diagnosi e nell’immunoterapia. Autore di innumerevoli pubblicazioni, è stato candidato Nobel per la Medicina.

https://ecmupainuc.it/uploads/ecmupainucnetwork/event_responsible/1753/245ff44c4abcdfb2795366d5ef1d3da1c8cdb561.pdf


 

 

Professor Luca Neri, Dipartimento di Morfologia, Chirurgia e Medicina Sperimentale - Università degli Studi di Ferrara. Membro del team del Laboratorio per le Tecnologie delle Terapie Avanzate (LTTA), Tecnopolo di Ferrara (http://ltta.tecnopoloferrara.it).

Direttore laboratorio biomarcatori, bersagli biomolecolari e medicina personalizzata in oncologia (Unife).

Direttore Centro di Microscopia Elettronica del LTTA.

Titolare nel 2016 e nel 2018 di progetti congiunti tra CCIAA e Università di Ferrara. Vincitore del Progetto di sviluppo industriale RER POR-FESR dal titolo “BiophotOmics: SVILUPPO E VALIDAZIONE PILOTA DI DISPOSITIVO MEDICO PORTATILE AD IMAGING BIO-FOTONICO INTEGRATO CON METODOLOGIA DI TESTING LIPIDOMICA”.

 

Codice VOD-D-0000094

Formato Download - DOWNLOAD - MP4

Casa editrice MACROVIDEO

Collana Videoteca Del Benessere

Prima edizione Gennaio 2022

Prezzo € 89,00

Aggiungi al carrello Regala questo prodotto
Cercalo nel Punto Macro più vicino