Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Rassegne stampa

La Rassegna Stampa di Arianna Editrice

Il conflitto ucraino potrebbe aver già fatto deragliare la traiettoria della superpotenza cinese

il 03/10/2022 | Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Il conflitto ucraino potrebbe aver già fatto deragliare la traiettoria della superpotenza cinese

Articolo importantissimo che contribuisce a decifrare almeno in parte il filo conduttore che guida l’azione di due paesi emergenti, per meglio dire riemergenti, miranti a creare le condizioni di un mondo multipolare in grado di garantire l’autonomia e la capacità di azione degli stati... continua a leggere

B-(RICS)

il 02/10/2022 | Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

B-(RICS)

 Il 2 ottobre si vota per le presidenziali in Brasile. Lo scontro è polarizzato tra il presidente Bolsonaro e lo sfidante Lula. Nessun sondaggio dà vincente Bolsonaro e chi invece dà vincente Lula lo fa con diversi margini di scarto, allego il poll of polls (media di tutti i sondaggi). Se... continua a leggere

La ricreazione è finita

il 02/10/2022 | Politica e Informazione

La ricreazione è finita

Finita l’ora d’aria elettorale per il popolo italiano, si torna alla realtà dei poteri dominanti e dei percorsi prestabiliti. Il voto nelle democrazie è una gita fuori porta, una scampagnata con relativo pic nic politico; ma finita la gita, consumato lo spuntino, si torna all’ovile. La... continua a leggere

Lo stato delle cose

il 02/10/2022 | Politica e Informazione

Lo stato delle cose

La situazione della società civile occidentale, e italiana in particolare, credo sia riassumibile in questi punti.1) Da mezzo secolo il lavoro di demolizione della democrazia reale è all’opera, consapevolmente e costantemente. Vi hanno partecipato le riforme scolastiche e i monopoli... continua a leggere

L’ecologia o l’ebbrezza della tabula rasa

il 02/10/2022 | Ecologia e Localismo

L’ecologia o l’ebbrezza della tabula rasa

L’ecologismo radicale è tra i cespugli più insidiosi dell’albero ideologico progressista. Parte di esso è promosso e finanziato dalle centrali oligarchiche e dalle fondazioni dei miliardari sedicenti filantropi, il che la dice lunga sui suoi veri fini. Un ben oliato meccanismo diffonde... continua a leggere

I valori dell’occidente

il 02/10/2022 | Cultura, Filosofia e Spiritualità

I valori dell’occidente

Si parla spesso – specie da quando è iniziata la guerra in Ucraina – di valori dell’occidente. Ascoltiamo severi signori e garrule signore parlare, mano sul cuore e ciglia bagnate, elevando peana ai valori. Strano contrappasso: sono gli stessi che hanno applaudito lo smantellamento di ogni... continua a leggere

Non credo alla democrazia rappresentativa

il 02/10/2022 | Storia e Controstoria

Non credo alla democrazia rappresentativa

Alcuni lettori e anche qualche mio fan, per così dire, personale mi chiedono come mai nel mezzo di una battaglia elettorale e di elezioni che si pretendono decisive per la democrazia e il suo stesso futuro io mi occupi invece di Afghanistan. Potrei rispondere, per dirla con Battiato, che “mi... continua a leggere

Noi distrutti dall'urbanizzazione

il 02/10/2022 | Ecologia e Localismo

Noi distrutti dall'urbanizzazione

“Là dove c'era l'erba ora c'èUna città…Ma come fai a non capireÈ una fortuna, per voi che restateA piedi nudi a giocare nei pratiMentre là in centro io respiro il cemento…Torna e non trova gli amici che avevaSolo case su caseCatrame e cementoLà dove c'era l'erba ora c'èUna... continua a leggere

Cioè, raga, fatemi capire

il 02/10/2022 | Politica e Informazione

Cioè, raga, fatemi capire

Mi è giunta voce che un noto liceo di Milano sarebbe stato occupato dagli studenti in segno di protesta: per il "pericolo fascista" insito nella vittoria del centrodestra alle elezioni.Non volevo crederci, ma pare confermato.Ora, premesso che sono tutt'altro che felice della vittoria del CDX,... continua a leggere

Cui prodest?

il 30/09/2022

Cui prodest?

Diamo credito, per un attimo, a polacchi e americani e prendiamo per vera la tesi che sia stata la Russia a sabotare i gasdotti visto che va di moda pensare che i russi si autobombardino (lo fanno da oltre 6 mesi a Zaporizzia dopo tutto, secondo quei mezzi di informazione che ci hanno raccontato... continua a leggere

Guerra aperta

il 30/09/2022 | Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Guerra aperta

Ora che i contendenti non sono più occultabili, e così la posta in gioco – egemonia mondiale americana, sopravvivenza della Russia e suo spazio nel mondo – anche le armi finora tenute a freno potrebbero avere occasione di uscire dal cassetto e far risuonare la loro voce in... continua a leggere