Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra

La Rassegna Stampa di Arianna Editrice

Economia e Decrescita

Come porteranno via la nostra ricchezza

il 22/10/2017 | Economia e Decrescita

Come porteranno via la nostra ricchezza

Premessa: I  consumatori americani sostengono da soli il 18 per cento del prodotto lordo mondiale (per questo sono così obesi).  Per tutti questi anni di recessione hanno mantenuto i consumi alti (e sostenuto eroicamente l’economia mondiale), nonostante i redditi e salari... continua a leggere

La Globalizzazione è Povertà

il 18/10/2017 | Economia e Decrescita

La Globalizzazione è Povertà

I banchieri centrali non hanno mai fatto tanti danni all’economia mondiale quanti ne hanno fatti che in questi ultimi dieci anni. Possiamo anche dire che finora non hanno mai avuto tanto potere per farlo. Se i loro predecessori avessero avuto questo potere … chissà? Comunque, l’economia... continua a leggere

Attenti al banchiere anarchico

il 17/10/2017 | Economia e Decrescita

Attenti al banchiere anarchico

La chimera dell’anarchia è come quella del comunismo. Nel comunismo, ipocritamente, la proprietà è abolita, nell’anarchia solo conta l’individuo (e la sua proprietà). Una folla di anarchici si sta buttando sulle crypto sedotti dalla “assenza di intermediazione” ma ignara del fatto... continua a leggere

Putin abbuona 20 miliardi all'Africa

il 14/10/2017 | Economia e Decrescita

Putin abbuona 20 miliardi all'Africa

  La questione del debito pubblico globale è sempre più scottante. Ovunque la si guardi essa suscita preoccupazione e paura. In generale nei media il debito pubblico è sinonimo di fallimento o di rischio. Non è una valutazione sbagliata poiché nel mondo esso è aumentato da 30... continua a leggere

L’inverno sta arrivando

il 09/10/2017 | Economia e Decrescita

L’inverno sta arrivando

La festa è finita, tutti a casa che tocca pulire. Ma come, proprio sul più bello? Sì. L’euforia ci sta, per carità, ma il realismo certe volte ci sta anche di più. Se è vero che la crescita annuale del PIL, +1,4%, andrà meglio delle attese è altrettanto vero che... continua a leggere

In Montepaschi accordo col rischio

il 18/09/2017 | Economia e Decrescita

In Montepaschi accordo col rischio

Il 3 agosto 2017 Montepaschi e sindacati hanno siglato un accordo che, tra l’altro, prevede 4.800 esodi per i lavoratori che maturino i requisiti pensionistici AGO dal 31 ottobre 2017 al 31 ottobre 2022 con cessazione dal servizio il prossimo 31 ottobre e contestuale accesso al “Fondo di... continua a leggere

Più attenzione per i BRICS che corrono

il 16/09/2017 | Economia e Decrescita

Più attenzione per i BRICS che corrono

In Europa, purtroppo, si è talmente concentrati a osservare il proprio ombelico che, quando i Paesi BRICS s’incontrano, a malapena si riesce a ricordare il luogo e il numero dei partecipanti all’evento. Del contenuto e degli obiettivi strategici, poco o niente. Eppure il loro peso,... continua a leggere

La governance degli ordoliberali

il 15/09/2017 | Economia e Decrescita

La governance degli ordoliberali

Governance è una delle parole maggiormente utilizzate nel lessico politico contemporaneo. Ricorre con frequenza nei documenti ufficiali dell’OCSE, della Banca Mondiale e dell’Unione Europea e designa il passaggio dalle forme decisionali verticistiche e «Stato-centriche del policy making... continua a leggere

Sta per scoppiare una nuova bolla?

il 10/09/2017 | Economia e Decrescita

Sta per scoppiare una nuova bolla?

  Lo scoppio di una nuova bolla non sembra essere questione di “se” ma di “quando”. Le banche centrali hanno immesso migliaia di miliardi nella speranza di fare ripartire l’economia dopo la crisi esplosa dieci anni fa. Una montagna di liquidità usata soprattutto per acquistare... continua a leggere

Dentro al laboratorio neoliberista

il 05/09/2017 | Economia e Decrescita

Dentro al laboratorio neoliberista

In principio fu la Thatcher. E Reagan, certo. Era il neoliberismo rampante degli anni Ottanta, era la fine del keynesismo di Stato.L’Occidente – Europa e Usa in testa – veniva da un trentennio abbondante di assistenzialismo smaccato, di Piani Marshall,... continua a leggere