Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Rassegne stampa / Economia e Decrescita

La Rassegna Stampa di Arianna Editrice

Economia e Decrescita

Né studio né lavoro: la generazione neet

il 08/12/2019 | Economia e Decrescita

Né studio né lavoro: la generazione neet

“Vita”, il  mensile del Terzo settore e del mondo non profit, pubblica, sull’ultimo numero, un’ampia inchiesta dedicata ai cosiddetti Neet, i giovani che non studiano e non lavorano. Di che cosa si tratta? Il termine Neet è un’invenzione piuttosto recente. Acronimo di Not in... continua a leggere

Per natale l'Europa ci regala un punt e MES

il 06/12/2019 | Economia e Decrescita

Per natale l'Europa ci regala un punt e MES

L’ennesima figuraccia del governo giallo-rosso. Dopo la “sorpresina” degli esuberi Ilva, portata come pre-sorpresa di Natale dall’Arcelor Mittal, in piena e (a detta del governo…) trionfante trattativa, ora tocca a quel Meccanismo Europeo di Stabilità (MES), la cui riforma non promette... continua a leggere

Yes, we MES

il 01/12/2019 | Economia e Decrescita

Yes, we MES

Come notava un amico c'è chi dice che il MES dopo tutto non è che una specie di assicurazione.Bene così, se si vuol giocare al gioco delle semplificazioni, facciamolo.Il MES, come emergerebbe nelle formulazione recentemente emendata, sarebbe un po' come un'assicurazione sulla... continua a leggere

Il Ministro e il MES

il 29/11/2019 | Economia e Decrescita

Il Ministro e il MES

Così il ministro Gualtieri su La7, il tutto detto con faccia paciosa e irridente: "Guardate, vi dò una notizia. Nessuno costringe uno Stato a ricorrere al MES, eh! E' una scelta, mica un obbligo!" Certo ministro. Proprio come "La borsa o la vita!" è una scelta, mica un obbligo. Se le... continua a leggere

Tutti schiavi dell'algoritmo?

il 28/11/2019 | Economia e Decrescita

Tutti schiavi dell'algoritmo?

“La meccanizzazione del mondo  - scriveva , nel 1953, Georges Bernanos in “Lo spirito europeo e il mondo delle macchine”  – corrisponde a un desiderio dell’uomo moderno, un desiderio segreto, inconfessabile, un desiderio di degradazione, di rinuncia”. Ancora oggi, agli albori... continua a leggere

Ci siamo fregati con le nostre mani

il 13/11/2019 | Economia e Decrescita

Ci siamo fregati con le nostre mani

Autostrade, Alitalia e ILVA. Cioè trasporto su ruota, trasporto aereo e produzione di acciaio. Due monopoli naturali e un’industria strategica. Si cercano da anni improbabili soluzioni, quando l’unica cosa da fare sarebbe nazionalizzarle. D’altronde è evidente come i modelli di successo... continua a leggere

E' l'ora di un patto per la partecipazione

il 10/11/2019 | Economia e Decrescita

E' l'ora di un patto per la partecipazione

Forte di una Dottrina che affonda le proprie  radici nell’enciclica “Rerum Novarum” (1891) di Leone XIII, confermata ed attualizzata, durante i decenni, alla luce dei mutati scenari socio-economici  (è del 2009 la “Caritas in veritate” di Benedetto XVI), l’Ucid (Unione Cristiana... continua a leggere

Il lavoro non è merce

il 06/11/2019 | Economia e Decrescita

Il lavoro non è merce

  In un’Europa interconnessa, costretta a fare i conti con gli scenari del futuro, delle nuove tecnologie e dei nuovi assetti produttivi, anche una sentenza, emanata da un tribunale spagnolo, può fare scuola e soprattutto invitare alla riflessione. La materia del contendere è... continua a leggere

Ben vengano i dazi

il 22/10/2019 | Economia e Decrescita

Ben vengano i dazi

   Sono ufficialmente entrati in vigore i dazi statunitensi contro l'Europa, Italia inclusa.  Si tratta di un'ottima notizia: oggi qualunque azione che vada nella direzione di una riduzione degli scambi internazionali è da ritenersi positiva sia da un punto di vista sociale che, soprattutto,... continua a leggere

Facciate ridenti

il 16/10/2019 | Economia e Decrescita

Facciate ridenti

Antefatto: Quando due mesi fa si discuteva di dare vita al presente governo, molti amici avevano pronosticato che sarebbe stato un vicolo cieco. Da parte mia, pur con molta diffidenza, credevo che forse fosse davvero in qualche modo 'mutata l'aria in Europa' e che valesse la pena di dare fiducia... continua a leggere