Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Libri / Un'altra Storia / Quando l'Ucraina invase l'Iraq - Libro

Quando l'Ucraina invase l'Iraq - LIBRO

David Colantoni

Quando l'Ucraina invase l'Iraq - LIBRO

Le mani del Pentagono sulla storia

Best Seller

David Colantoni

Bestseller

432 pagine

Brossura - cm 15x21

ARIANNA EDITRICE

Un'Altra Storia

Maggio 2024

ISBN 9788865882849

Pagine 432

Formato Brossura - cm 15x21

Casa editrice ARIANNA EDITRICE

Collana Un'Altra Storia

Prima edizione Maggio 2024

Prezzo € 20,90 5% € 22,00
Aggiungi al carrello Regala questo prodotto

Dal 1992 a prima della guerra con la Russia quasi 50 mila militari ucraini hanno partecipato ad aggressive missioni militari a direzione Pentagono nel mondo, in un processo di continua interoperabilità militare delle forze armate ucraine con la NATO, costituendosi con ciò via via come una sempre più evidente minaccia strategica alla Russia, fra tali missioni l’occupazione dell’Iraq.

Questo libro attraverso uno straordinario strumento ermeneutico e una ricca messe in bibliografia di testi, documenti di Stato e militari, sedute parlamentari e articoli di giornale dell’epoca, costituisce il prezioso tassello mancante nella narrazione contemporanea sulle vicende che hanno portato l’Ucraina e anche l’Europa nel baratro della guerra in corso, e rivela un enorme scheletro nell’armadio dell’Ucraina.

L’autore andando ben più indietro di quel 2014 che Stoltenberg, dopo quasi un anno di guerra, ha annunciato in un conferenza stampa come l’anno in cui la NATO avrebbe iniziato ad addestrare le forze armate ucraine in risposta agli sconvolgimenti geopolitici conseguiti al rovesciamento di Yanukovic da parte della piazza, un totale falso ideologico, cosi pensa l’autore, con cui la NATO ha tentato di fermare lo sforzo di ricostruzione storica della pubblica opinione a questa ammissione, proprio per evitare che essa risalisse a molto prima del 2014, ricostruisce una volta per tutte come invece il Pentagono abbia iniziato a controllare completamente le forze armate ucraine, condizionando la politica estera del paese, fin dal 1992, quando, dopo il crollo dell’URSS, un gruppo di contatto del Pentagono, davanti agli occhi di una Russia completamente inerme, sbarcò a Kiev per coinvolgere i militari ucraini in un progetto di interoperabilità militare con la NATO, cosa per cui iniziò ad addestrare negli USA prima decine, poi centinaia, poi migliaia di ufficiali, irrorando al contempo lo stato maggiore e i poverissimi ufficiali superiori e inferiori delle forze armate ucraine di centinaia di milioni di dollari, de facto corrompendoli e facendone dei clientes in senso romano del potere militare occidentale, molto più fedeli al Pentagono che alla autorità civile politica ucraina.

Fra le più ingiustificabili di tali missioni a cui hanno partecipato le forze armate ucraine sotto comando occidentale, a fronte della guerra civile ucraina per impedire la secessione del Donbass, ci sono i 20 anni in Kosovo delle truppe ucraine sotto comando NATO per imporre alla Serbia, dopo il fatidico bombardamento NATO del 1999, la secessione e la formazione di uno stato islamico kosovaro, nonché l’invasione e occupazione dell’Iraq dal 2003 al 2008 con il terzo maggior contingente militare dopo quello USA e GB nella coalizione degli invasori e occupanti di una guerra che ha causato quasi un milione di morti civili iracheni.

Due veri e propri giganteschi scheletri nell’armadio restati sotto a chiave fino ad oggi nel pubblico dibattito che l’autore svela alla pubblica opinione come elementi fondamentali per interpretare il drammatico contesto di guerra del presente.

Parallelamente alla contingenza della attuale crisi geopolitica in corso fra Occidente e Russia tramite la guerra in Ucraina, l’autore intreccia nella narrazione una più vasta riflessione a carattere storico sulla emersione nel corso degli ultimi decenni di un potere militare e di una neo classe sociale militare in Occidente, di cui è teorizzatore, denominata da egli Classe Armata, la quale disordinando entropicamente l’ordine geopolitico post seconda guerra mondiale inseguendo i propri scopi di riproduzione di classe, si è impossessata di sempre maggiori quote di potere politico e ricchezza pubblica proprio in nome della cosiddetta difesa.

 

ISBN 9788865882849

Pagine 432

Formato Brossura - cm 15x21

Casa editrice ARIANNA EDITRICE

Collana Un'altra Storia

Prima edizione Maggio 2024

Prezzo € 20,90 5% € 22,00

Aggiungi al carrello Regala questo prodotto
Cercalo nel Punto Macro più vicino